Posti esauriti | Togliere fiato al respiro. Il prāṇāyāma come non si è mai inteso

con Federico Squarcini, storico delle religioni e filosofie dell’India
Domenica 27 settembre, ore 18 | Museo Nazionale del Risorgimento, Aula della Camera

Per l’animale umano l’aria che respira è luogo di quotidiana ambientazione, di cui è ospite e ospitante da migliaia di secoli. L’abitudine a tale condizione è così radicata da renderla quasi invisibile: l’aria respirabile è ormai nulla più che un bene di consumo, un diritto naturale e insindacabile. Ma prendendo spunto dagli antichi trattati indiani sulle “modalità di governo della respirazione” (prāṇāyāma) è possibile proporre una lettura assai diversa di questa intima e intensa esperienza della nostra vita sensibile.

Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria

Scarica il modulo di autocertificazione
È necessario compilarlo e presentarlo all’ingresso di ogni incontro di Torino Spiritualità.

📌  Come si prenota
Per ogni appuntamento gratuito dell’edizione 2020 è obbligatorio prenotare il posto (massimo 2 posti) presso la biglietteria del Circolo dei lettori (via Bogino 9, Torino) oppure telefonando al numero 366 2107136 o scrivendo a prenotazioni@torinospiritualita.org (indicando nome, cognome e numero di cellulare), entro 24 ore dall’inizio dell’evento. Le prenotazioni pervenute via mail verranno gestite secondo l’ordine di arrivo della richiesta e saranno da considerarsi valide solo una volta ricevuta mail di conferma da parte dell’organizzazione. Chi ha sottoscritto la Carta Extra può fare riferimento al numero 3496285606.