Ogni cosa a suo tempo, dice il proverbio. Ma quest’anno il tempo di Torino Spiritualità arriva prima del solito. Spazio di riflessione e di confronto tra coscienze, fedi, culture e religioni, la rassegna torna dal 17 al 20 giugno per quattro giorni di lezioni, dialoghi, laboratori e letture. Non a settembre come di consueto, quindi, ma già all’inizio dell’estate, per rispondere all’urgenza di ritrovarsi di nuovo insieme, di condividere esperienze e pensieri intorno al presente e a noi stessi. E provare a guardare, di nuovo, lontano, con uno slancio rinnovato.

E proprio di slanci e di emozioni parlerà Torino Spiritualità quest’anno, delle spinte inesauribili che ci abitano; delle aspirazioni che danno forma ai cambiamenti interiori; ma anche delle mancanze, del vuoto che talvolta inquieta ma che suggerisce anche nuove conquiste. “Desideranti” è il tema del festival, ispirato dal tempo che stiamo vivendo, per un’edizione tutta dedicata al desiderio come pungolo e impulso, come tensione che è nutrimento della vita stessa. Oggi più che mai siamo “desideranti”, alla ricerca di orizzonti nuovi, di vastità antitetiche rispetto al presente che stiamo vivendo.
E il desiderio, tensione complessa, intreccio di amore, fantasia, capriccio, inquietudine, attesa, diventa una nuvola rosa di zucchero filato, tanto sfuggente quanto tangibile, nell’immagine guida dell’edizione 2021.

Lo spazio del festival è la città, con incontri dal vivo, tra letture, dialoghi, concerti e spettacoli, ma anche itinerari nella natura, laboratori, esperienze e meditazioni per una rassegna da vivere in tutta sicurezza. Ma non mancheranno gli eventi online, con voci italiane e internazionali, perché il pubblico di Torino Spiritualità non ha confini.

Per allenare il pensiero, restituire spazio ai desideri e prepararsi al festival, ci sono le Camminate Spirituali, nei due fine settimana che anticipano Torino Spiritualità, sabato 5 e 12 e domenica 6 e 13 giugno. E ancora, quattro inedite lezioni online di Vito Mancuso dedicate ad altrettante figure cardine della spiritualità: Socrate, Buddha, Confucio e Gesù.

 

Il programma completo sarà disponibile e presentato alla stampa giovedì 27 maggio h 11 al Circolo dei lettori (online sui canali della Fondazione Circolo dei lettori e di Torino Spiritualità).

Torino Spiritualità è un progetto di Fondazione Circolo dei lettori, con il sostegno di Regione Piemonte, Città di Torino, Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT. In collaborazione con Teatro Stabile Torino – Teatro Nazionale. Main partner Lavazza Group, partner Audible.
Nell’ambito del progetto condiviso Piazza Dante. #Festivalinrete che unisce quarantadue festival di approfondimento culturale italiani.