aspettando #tosp22


Torino Spiritualità inaugura giovedì 29 settembre alla Chiesa di San Filippo Neri con il dialogo tra Lilian Thuram, ex calciatore e attivista contro il razzismo, il sacerdote missionario Alex Zanotelli e la giornalista di "Internazionale" Annalisa Camilli. Parleremo di pelle, diseguaglianze e discriminazioni, del rifiuto dell’altro e del razzismo strisciante che pervade la “tribù bianca”.


«L’epidermide rivela moltissimo di ciò che siamo: è archivio intimo, mappa e memoria, al punto che ogni traccia sulla nostra pelle – una ruga, un neo, un’impronta digitale, la mia cicatrice, un tatuaggio – è la marca di un’individualità, il palinsesto visibile che ci portiamo addosso.» Leggi l'approfondimento del curatore di Torino Spiritualità Armando Buonaiuto su "Doppiozero"